REGIONE, AQP, PROVINCIA E COMUNE DI SALVE ASSIEME PER UNA BANDIERA ANCORA PIÙ BLU

Quello dei miasmi nauseabondi provenienti, nel periodo estivo, dai tronchi fognari che collegano le marine di Torre Pali, Pescoluse e Posto Vecchio è stato uno dei problemi che l’Amministrazione Comunale ha affrontato fin dal suo insediamento. Una situazione atavica ormai divenuta insostenibile per residenti, operatori ricettivi e turisti.

A tal proposito è stato interpellato il Consigliere provinciale del territorio Nunzio Dell’Abate che, a sua volta, ha portato la problematica all’attenzione del Capo di Gabinetto del Presidente della Regione Puglia Dott. Claudio Stefanazzi e al Direttore Reti e Impianti e Coordinatore Industriale e Servizi Tecnici di Acquedotto Pugliese Dott.ssa Francesca Portincasa.

Ne è nata una fitta collaborazione istituzionale sfociata in un cronoprogramma di accorgimenti tecnici di breve-medio termine che già da quest’estate recherà beneficio alle suggestive marine salvesi.

“Il fenomeno lamentato è legato alla sproporzione fra diametro delle condotte realizzate e portate di refluo che vi transita. Questo causa fenomeni di setticizzazione del liquame che, una volta pompato negli impianti, emette cattivi odori. Ci muoveremo nell’immediato, entro il prossimo 30 giugno, con degli accorgimenti gestionali consistenti: nell’aumento della frequenza di svuotamento delle vasche di accumulo degli impianti di sollevamento di Torre Pali, Pescoluse 1 e Pescoluse 2; nella pulizia straordinaria dei collettori a gravità negli abitati di Pescoluse e Posto Vecchio; nella posa in opera di un apposito pozzetto di calma per lo sfocio della premente dell’ISF Torre Pali. Nel mentre, entro il prossimo anno, abbiamo pensato ad un vero e proprio intervento infrastrutturale consistente nella variazione del tracciato della condotta premente a servizio dell’ISF Pescoluse 1, con spostamento del punto di sfocio all’esterno del centro abitato; altrettanto a praticarsi con lo spostamento del punto di sfocio della premente dell’ISF Torre Pali”.
Questa la sintesi del cronoprogramma progettato dalla Dott.ssa Francesca Portincasa e dalla squadra della Struttura Territoriale Operativa di Lecce.

“È una coincidenza ben augurante che questo risultato giunga proprio nei giorni in cui la Città di Salve ha conseguito la riconferma dell’importante riconoscimento della Bandiera Blu. Il Presidente Emiliano ha nel cuore queste terre splendide ed accoglienti, consapevole che costituiscono il volano dell’intera regione”, aggiunge il Dott. Claudio Stefanazzi.

“Abbiamo a cuore la risoluzione di questo problema che ogni anno ha afflitto sia i turisti che la gente locale. Siamo certi che attraverso l’ausilio delle competenze del settore e la compagine politica potremo a breve affermare di aver concluso e risolto un problema che ci danneggia da tanto tempo”, afferma il Vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Arch. Giovanni Lecci.

Salve, 28 maggio 2020

Il Sindaco
Avv. Francesco Villanova

Il Consigliere all’Ambiente
Antonio Cavallo

Copyright © 2019 Comune di Salve. Tutti i diritti riservati.

Log in with your credentials

Forgot your details?