Contenuto principale

Marketing territoriale

Recital di pianoforte di Daniela Tsekova

SALVE(LECCE)- Lunedì 4 agosto, al teatro all’aperto “Le Trappite” di Salve (Piazza Concordia – Palazzo Ramirez), “Notte di note”, recital di pianoforte di Daniela Tsekova: Danze e poesia in musica tra Romanticismo e Simbolismo Schubert, Chopin, Liszt, Satie, Ravel.  

Notte di note: Danze e poesia in musica tra Romanticismo e Simbolismo La prima parte del programma è un omaggio alla danza stilizzata nel repertorio pianistico. Da un valzer di Chopin, che evoca l’atmosfera dei salotti parigini del Romanticismo, si passa all’inizio del Novecento con due danze di Satie: un cake-walk (danza afro-americana affine al ragtime) e una gymnopédie (antica danza spartana). In occasione del centenario della Prima Guerra Mondiale (1914-2014) viene proposto Menuetdi Ravel, incluso nel ciclo Tombeau de Couperin,composto in omaggio ad amici caduti al fronte. Conclude la prima parte il finale della Sonata in do minore (1828) di Schubert: un ritmo di tarantella che unisce idealmente Classicismo Viennese e Salento. *** Le poesie di Goethe hanno ispirato a Schubert alcuni tra i suoi più bei Lieder. In particolare GretchenamSpinnrade(“Margherita all’arcolaio”), tratto dal Faust, composto all’età di diciassette anni, nel 1814. Liszt ne ha fatto un’esemplare trascrizione per pianoforte solo, affidando canto e accompagnamento ad un solo interprete. Le poesie simboliste di Aloysius Bertrand hanno ispirato a Ravel il ciclo Gaspard de la Nuit(1908). Con questo trittico il compositore si era posto una sfida ambiziosa: scrivere il brano più difficile di tutto il repertorio pianistico! La composizione che apre il ciclo, Ondine,inscena il dialogo fantastico tra una creatura acquatica e un essere umano. LeGibet(“La Forca”) evoca il sinistro e monotono dondolio di un impiccato tra i bagliori rossastri del tramonto. Conclude il ciclo Scarbo. Un vero e proprio fuoco d’artificio pianistico imita le movenze furtive di uno gnomo che turba le notti domestiche.

Fonte: http://www.giornaledipuglia.com/2014/08/salve-alle-trappite-la-pianista-bulgara.html