Contenuto principale

Cultura e Politiche Giovanili

Nostra Madre Renata Fonte

La graphic novel appassionante e coinvolgente sulla donna salentina che ha dato la vita per difendere la sua terra.

Giovedì 7 Marzo alle ore 18:00 l'Amministrazione Comunale di Salve e la Biblioteca Comunale  rendono omaggio alla memoria di una donna simbolo della lotta alle mafie con la presentazione del libro Nostra Madre Renata Fonte, edito da 001 Edizioni di Torino.

Gli autori, la sceneggiatrice Ilaria Ferramosca e l’illustratore Gian Marco De Francisco, hanno scelto di narrare, in forma di Graphic Novel (romanzo grafico) la storia di Renata Fonte, Assessora alla cultura e alla pubblica istruzione del Comune di Nardò, di estrazione repubblicana, brutalmente assassinata la notte del 31 Marzo 1984 sulla soglia di casa, a soli 33 anni. Pagava così Renata Fonte il suo impegno e la tenace lotta contro le ecomafie, a difesa di un bene comune nel nome della legalità. La salvaguardia dell’area del Parco Naturale di Porto Selvaggio dall’imperante speculazione edilizia dell’epoca è stata la sua battaglia più importante, quella per cui viene ricordata. É grazie al suo intervento se tutti noi, ancora oggi, possiamo godere di quel meraviglioso angolo di natura. Ogni anno Renata Fonte viene celebrata, insieme alle altre vittime di mafia, il 21 marzo durante la Giornata della Memoria e dell’Impegno di Libera, la rete di associazioni contro le mafie. A lei sono intitolate molte strade e piazze e il Centro Antiviolenza sulle donne di Lecce.

In Nostra Madre Renata Fonte, conosciamo Renata come donna, politica, madre, moglie,  la vicenda giudiziaria attraverso la voce di tre donne, le sue due figlie e la sua amica fidata, con i ricordi allegri, confusi delle bambine/donne e l’affetto e la gratitudine di una compagna di lotte. Il tutto immerso nel verde e il blu del Parco Naturale. Il libro, con l’introduzione di don Luigi Ciotti e un intervento di Gian Carlo Caselli, è scritto e disegnato molto bene, di facile lettura, emotivamente coinvolgente .

Nostra Madre Renata Fonte, verrà presentato Giovedì 7 Marzo alle ore 18:00 presso la Biblioteca Comunale. Insieme alla  coautrice Ilaria Ferramosca colloquieranno:

- Alberto Facchini, presidente e responsabile editoriale della casa editrice Mal d'Estro  
- Assunta De Santis, utente biblioteca, formatrice ed esperta in politiche di genere  
- Vanna Mantovani, utente biblioteca, appassionata lettrice, trasferita in Salento da pochi anni
- Ing. Vincenzo Passaseo, Sindaco di Salve
- Donatella Trono, Coordinatrice Centro

Nel pomeriggio alle ore 16:00 saranno proiettati alcune sequenze del film La posta in gioco (1988) tratto dall'omonimo libro di Carlo Bollino, con interpreti Lina Sastri, Vittorio Caprioli, ispirato al tragico avvenimento.