Contenuto principale

Comunicazioni del Sindaco

TASSA PER LA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED EQUIPARATI

TASSA PER LA RACCOLTA E SMALTIMENTO DEI RIFIUTI SOLIDI URBANI ED EQUIPARATI

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO

VISTO  il Regolamento per l’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani interni ed equiparati, approvato con deliberazione del Commissario Prefettizio n. 265 del 18/04/1995 e divenuto esecutivo con ordinanza del Co.Re.Co. n. 6590 del 30/05/1995;
VISTO  il D.Lgs.vo  15 novembre 1993 n. 507/93 e successive modificazioni, relativo alla disciplina della Tassa per lo Smaltimento dei Rifiuti Solidi Urbani; 

VISTO il D. Lgs.vo n. 446/97;

RICHIAMATA la deliberazione del Consiglio Comunale n. 9  del 7 giugno 2010 avente all’oggetto: “Approvazione di  modifiche al Regolamento per l’applicazione della tassa per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani”,

R E N D E   N O T O

che con decorrenza  anno  2010  il Consiglio  Comunale  ha apportato  una modifica al predetto Regolamento Tarsu  che attualmente recita:

Art. 37: TARIFFE PER PARTICOLARI CONDIZIONI D’USO

La tariffa unitaria viene ridotta, per particolari condizioni d’uso, come da seguente prospetto:

a) 30% di riduzione della tariffa unitaria per abitazioni con unico occupante;

b) 30% di riduzione della tariffa unitaria per abitazioni tenute a disposizione per uso stagionale o altro uso limitato o discontinuo a condizione che tale destinazione d’uso sia specificata nella denuncia originaria o di variazione, indicando l’abitazione di residenza e l’abitazione principale e dichiarando espressamente di non voler cedere l’alloggio in locazione o in comodato, salvo accertamento da parte del Comune che verrà effettuato a campione sulle richieste di riduzione delle tariffe, le quali dovranno pervenire obbligatoriamente, pena l’applicazione dell’ intera tariffa, presso questo Comune, ogni anno entro e non oltre il 30 aprile ed esclusivamente per l’anno 2010  entro e non oltre il 31 luglio 2010;

c) 10% di riduzione della tariffa unitaria per locali, diversi dalle abitazioni, ed aree scoperte  adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo, ma ricorrente, risultante da licenza o autorizzazione rilasciata dai competenti organi per l’esercizio di attività;

d) 30% di riduzione della tariffa unitaria per utente che, versando nelle circostanze di cui alla lettera b), risieda o abbia la dimora, per più di sei mesi all’anno, in località fuori del territorio nazionale;

e) 30% di riduzione della tariffa unitaria per agricoltori occupanti la parte abitativa della costruzione rurale.

Il contribuente è obbligato a denunciare entro il 20 gennaio il venir meno della tariffa ridotta; in difetto si provvede al recupero del tributo a decorrere dall’anno successivo a quello di denuncia dell’uso che ha dato luogo alla riduzione tariffaria e sono applicabili le sanzioni previste per l’omessa denuncia di variazione dall’art. 76 del D. Dlgs.vo del 15 novembre 1993, n. 507.

SALVE, lì  25 giugno 2010                                              

IL RESPONSABILE DEL SERVIZIO
    Dott.ssa Donatella TASCO

Allegati:
Scarica questo file (Autocertificazione riduzione Tarsu.pdf)Autocertificazione riduzione Tarsu[ ]25/06/2010 18:34